0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

abbinamento-birra-cibo

La birra è una delle bevande più antiche prodotte dall’uomo, databile al settimo millennio a.C. Nell’antico Egitto la popolazione la beveva fin dall’infanzia, considerandola anche un alimento ed una medicina: diluita con acqua e miele, veniva somministrata ai neonati quando le madri non avevano latte. In Mesopotamia un significato religioso: veniva bevuta durante i funerali per celebrare il defunto ed offerta alle divinità per propiziarsele.

I veri artefici della diffusione della birra in Europa furono comunque le tribù Germaniche e Celtiche, che si stanziarono in Gallia e in Britannia, soprattutto in Irlanda, dove esiste una leggenda secondo la quale gli irlandesi discendano da un popolo di semidei chiamati Fomoriani che avevano la potenza e l’immortalità grazie al segreto della fabbricazione della birra.

Ora vi starete sicuramente chiedendo quali sia gli alimenti che più si abbinano con la birra. Ultimamente si è diffusa l’usanza di accostare la birra al pesce: regola fondamentale per un abbinamento impeccabile è che il sapore e il grado alcolico della birra siano proporzionati al piatto che andremo a servire.

Va valutato, inoltre, il metodo di cottura del cibo: per i pesci al forno, magari anche poco conditi, il cui gusto del mare rimane pressoché integro, si fa preferire una lager leggera. Una birra a bassa fermentazione come la bock doppio malto è perfetta per la cottura alla griglia, soprattutto se si tratta di crostacei o comunque di pesci molto saporiti.

Per che i bolliti di pesce o insalate di mare va bene una blanche leggera. Una weizen di frumento si sposa perfettamente con tartine a base di pesce affumicato. Per la pepata di cozze e per tutti i sautè di molluschi buona compagna è una pale ale.

Se serviamo delle seppie in nero con polenta, conviene servire una birra capace di sostenere i gusti forti come una belgian strong ale. Se invece a tavola abbiamo un risotto di pesce o un piatto di spaghetti ai frutti di mare, conviene stappare una buona doppio malto chiara come la bock.

Dulcis in fundo l’abbinamento tra pesce fritto e birra, un classico della cucina italiana. Per la frittura di paranza andrà bene una lager; in caso di gusti più accesi, per esempio un fritto di calamari, si può scegliere una pils. Tu che birra preferisci? Vai sui www.tippest.it e troverai tanti abbinamenti da provare con la birra.